STATUS SOCIO-ECONOMICO

Flickr

Flickr

È ovvia l’importanza che assume la condizione economica, quella sociale e l’educazione di base per un bambino. Come accennato in precedenza, dissertando sull’intelligenza, un gemello omozigoto, cresciuto presso qualche tribù africana, la cui massima espressione tecnologica è rappresentata dalla lancia e quella religiosa dal totem e dove l’età massima dei suoi abitanti non supera i 40 anni, è perfettamente simile fisicamente e nella dotazione interna al gemello cresciuto presso una ottima famiglia di una nazione evoluta, ma la sua crescita, a parte forse quella squisitamente fisica, rimarrà stazionaria, mentre il fratello più fortunato sarà in grado a dieci anni di parlare più lingue, conoscere l’arte, chattare ecc., ed a 40 anni, quando forse il fratello “africano” sarà già morto, perverrà verosimilmente all’apice della carriera lavorativa. Non può quindi sfuggire l’incidenza fondamentale dello status socio economico e dell’ambiente alla nascita di un individuo. Non può cioè disconoscersi il contributo migliorativo o meno che ne deriva, o ne dovrebbe derivare a livello di benessere psicofisico generale, ma anche a livello culturale e intellettivo. Ma non è certo solo l’aspetto economico in sé che determina la differenza tra tipi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *